PALAZZO MAFFEI RIAPRE LE PORTE DOPO IL LOCKDOWN

Dopo l’apertura della nuova importante sede museale lo scorso 14 febbraio, ecco che Palazzo Maffei si prepara a riaprire dopo il lockdown. Per la casa museo sabato 26 settembre, giorno della riapertura, ha un sapore speciale. Ha il gusto di una dolce ripartenza dopo l’amara inaugurazione che ha portato alla chiusura del museo per via della pandemia.

L’apertura del nuovo museo nasce da un’iniziativa dell’imprenditore e collezionista Luigi Carlon, che raccoglie ben 350 opere che vanno dalla fine del Trecento all’arte contemporanea. Le opere sono disposte all’interno della cornice di Palazzo Maffei, Palazzo che chiude Piazza delle Erbe nonché uno tra i più iconici palazzi seicenteschi di Verona.



La collezione di Carlon è ricca di opere straordinari, preziosi oggetti d’arte applicata provenienti dall’Oriente, rari manufatti artistici dell’europa del passato. Iniziata più di cinquant’anni fa, la raccolta è eclettica, priva di limiti cronologici e di genere, votata a raccogliere dipinti, sculture, incisioni, disegni, miniature, libri antichi ma anche maioliche, bronzi, avori, oggetti di vita quotidiana come mobilio e manufatti decorativi, dall’antichità ai giorni nostri. Nella collezione non può mancare il focus sulla pittura veronese, la passione per il Futurismo italiano e la Metafisica e i capolavori dei grandi maestri del XX secolo.

 

Per ora Palazzo Maffei aprirà le sue porte solo durante i fine settimana, con prenotazione obbligatoria e con ingressi scaglionati per fasce orarie dalle 11.00 alle 18.00 con ultimo ingresso alle ore 17.00.

Per prenotare i biglietti: HTTPS://PALAZZOMAFFEIVERONA.COM/BIGLIETTI/ oppure  HTTPS://WWW.GETICKET.IT/

 

 

 

TORNA ALLE NEWS

I NOSTRI NETWORK INTERNAZIONALI

Real Estate, Homes, U.S. and International Luxury Homes | LeadingRE
Luxury Portfolio
Italian Network Realty
The European Real Estate Network